Salta al Contenuto delle News
Ricerca nel Sito

    

Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 20% | Visualizza la pagina ad alto contrasto |


iscriverti alla newsletter   
Sei in: Home � Attività » Presentazione libri » I segni della montagna

I segni della montagna

martedì 15 dicembre 2015, ore 20.45
in Biblioteca Comunale (vedi mappa)
presentazione del libro I segni della montagna (Edizioni ViviDolomiti, 2015)
di Giandomenico Vincenzi

I segni della montagnaDallo stesso autore di Prima del cielo, un libro decisamente nuovo e sorprendente.
Una raccolta di 120 “caleidografie” per farsi emozionare dalla montagna in modo insolito ma anche per proporre una visione diversa al mondo della fotografia che è in continua evoluzione.

Giandomenico Vincenzi, confessandosi, sottolinea che ha un’età venerabile e una chiara, partecipata visione della vita, che ha via via affinato con gli anni, con gli “esperimenti”, con il suo progressivo maturare di una cultura artistica e di un gusto estetico. Ha anche una sua personale visione della montagna, come solitudine e confronto, ma anche come dialogo silenzioso ma intenso e che -mutuando Reinhold Messner- può essere anche un dialogo assordante con chi ci ha preceduti e con chi verrà dopo.
L’Autore ha via via affinato i suoi esperimenti. “Experimenta” è stata definita la sua originale ricerca e creazione che chiama caleidografia  ovvero “una composizione fotografica basata sulla ripetizione a specchio –proprio come nel caleidoscopio- di un’immagine di montagna”. Per cui le sue immagini sono ricerca, studio, ma anche divertimento e, soprattutto, creazioni artistiche emozionali, che partono da un’immagine reale, si trasformano in visioni fantastiche che ciascuno interpreta secondo la sua sensibilità, il suo vissuto, i suoi sogni. Come nei libri di narrativa che, quando vengono pubblicati e diffusi non sono più opera dei loro autori ma -come suggeriva già Voltaire- diventano tante opere diverse quanti sono i lettori, diverse sulla base delle sensibilità, della cultura, degli stati d’animo di ciascun lettore, nel momento che fa sua l’opera di un altro. Facendosi conquistare e coinvolgere fino alle emozioni più pure e intense.

INGRESSO LIBERO

Stampa il contenuto della pagina